RECENSIONE: Una piccola libreria a Parigi di Nina George

0

“Ognuno ha una stanza interiore dove i propri demoni restano in agguato, e solo quando la apriamo e li affrontiamo siamo liberi” 

È uno dei libri che amo rileggere, romanzo incantevole, scorrevole e intriso di buoni sentimenti e di tanti spunti di riflessione. È il vivere quasi anonimo del protagonista, che si sveglia dal torpore dei sentimenti dopo anni e parte alla ricerca di 

quell’essere, che ha stordito e imbalsamato la sua anima incatenandolo al suo ricordo. 

La sua libreria, farmacia letteraria come la chiama lui, è in un barcone ormeggiato sulla riva della Senna ed è divenuta un polo di attrazione per tutti coloro che vogliono trovare risposte al loro malessere tra le pagine di un buon libro. Come ama dire : -un libro può essere la medicina per la tua anima.- ma cosa decide alla fine il protagonista e cosa scoprirà?

Leggetelo non vi deluderà…

Buona vita e…buona lettura

di Lorenza Di Liberto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here