E ad ogni alba io mi fermo a guardare il cielo e…

Pasta ca ' nnocca

0

Io ti respiro Sicilia mia, mi bagno della tua rugiada e mi riscalda il tuo sole, raccolgo la luce della tua alba, la respiro, ne riempio i polmoni e illumino l’anima con i tuoi colori. Ti vivo terra mia, ti amo Sicilia bedda. Adoro sentire quel profumo di terra bagnata, che sia di pioggia o di rugiada, e adoro camminarci scalza ascoltando il canto di mille uccelli e tutto ha profumo di libertà. Spesso al mattino ho necessità di silenzio, di freddo, di lentezza, di un sorriso, di un po’ di speranza, di sole, di mare, di un abbraccio, di un ‘ciao come stai ‘ che riesca a fermare i pensieri, annullare le necessità per sentire passi scricchiolanti e invisibili che si avvicinano, di ricche risate, di sguardi aperti, di sabbia tra le dita che scorre con i tanti ricordi già arrugginiti, e di un domani senza un perché ma con un di più … I colori siciliani come i sapori della nostra tavola, in autunno si arricchiscono e fanno da padroni, nella natura il colore predominante, il verde, assume cambiamenti che solo un occhio siciliano può vedere, e la sua tonalità allo sguardo diviene qui brillante quanto una buona amicizia, più giù calma quanto un bel ricordo, più su nella pineta opaca quanto un dolore, e verso il mare cangiante ed intensa come un grande amore. La nostra tavola si arricchisce dei profumi autunnali, e bastano ingredienti poveri per dare e fare un ottimo primo piatto, ricco però di sapori I contadini sono bravi e si mangia bene nelle loro tavole, la genuinità e la semplicità sono gli ingredienti principali e penso che di tanto in tanto uno sguardo al passato darebbe una speranza in più al domani. Pasta ca ‘ nnocca ingredienti per 4 persone -500 g di pasta (qualunque formato) -500 g di alici fresche -400 g di piselli -4 cipollotti -1 noce di concentrato di pomodoro. -prezzemolo, pangrattato, olio di oliva Pulire e deliscare le alici, rosolare in olio i cipollotti tritati e poi aggiungere i piselli con il concentrato sciolto in mezzo bicchiere di acqua e portare a cottura coprendo con un coperchio. Quando i piselli saranno cotti aggiungere le alici e lasciarle sfaldare. Cuocere la pasta al dente e versarla in padella nel condimento aggiungendo un poco di olio a crudo e spadellati, alla fine aggiungere una manciata di prezzemolo tritato e impiattate spolverando con del pangrattato tostato.

Buon appetito.

Lorenza Di Liberto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here